Eclosion asistida (Hatching)

Eclosion asistida (Hatching)

Assisted hatching (AHA)  è una tecnica di micromanipolazione dell’embrione che si utilizza dalla fine degli anni Ottanta e consiste nel fare un foro nella zona pellucida dell’embrione per favorire la fuori uscita dello stesso e fornire l’impiantazione nell’utero.

E noto che una volta che l’ embrione raggiunge lo stadio di blastocisto, la zona pellucida si rompe per permettere all’embrione di continuare a dividersi. Ci sono casi in cui la zona pellucida diventa molto dura dopo la fecondazione rendendo impossibile, una volta che l’ embrione raggiunge lo stadio di blastocisto, la rottura, quindi non avviene l’impianto, l’embrione muore e non c’è gravidanza.

Indicazioni:

  •  Questa tecnica è raccomandata ai pazienti con compromissione della zona pellucida dell’ovocita, cioè, in pazienti in cui dopo FIVET classica o ICSI si ottengono embrioni di buona qualità e un endometrio adeguato pero non si ottiene la gravidanza.
  • L’assisted Hatching é anche raccomandato embrioni dopo lo scongelamento dato che dopo il processo di congelamento degli embrioni si indurisce notevolmente il guscio dell’ovocita (zona pellucida).

Procedura:

Prima del trasferimento di embrioni, con un raggio laser, si apre un piccolo foro nella zona pellucida dell’ ovocita e questo faciliterà la successiva uscita dell’embrione o blastocisto e successivo impianto in utero.

Diseño web: Limón Publicidad