Consultazione ginecologica

Consultazione ginecologica

Il paziente che viene ad una consulta ginecologica per tentare di chiarire il suo problema di fertilità deve essere sottoposto ad una serie di test o passi:

 

1.Cartella clinica

Si realizzerá un questionario dettagliato sugli antecedenti clinici, sia familiari che personali del paziente. Il medico farà domande sull’ età, professione, stato emotivo del paziente, malattie avute durante l’infanzia e posteriormente, se ha delle allergie, se fuma, se prende o ha assunto droghe, l’assunzione giornaliera di alcool, la frequenza dei rapporti sessuali completi, ecc.

 

2. Esame pelvico degli organi riproduttivi.

Viene effettuato per scartare altri tipi di problemi. Si compone di tre parti:

 

  • Esaminare la parte esterna dei genitali, o vulva.
  • Esame interno della vagina e la cervice che viene realizzato attraverso uno speculum che è un dispositivo che aiuta ad aprire le pareti della vagina per vedere correttamente la cervice.
  • Un esame tattile per controllare la morfologia degli organi interni.

3. Citologia

Il Pap test è un test progettato per rilevare le cellule anomali (pre-tumorali) sulla cervice (o parte inferiore del grembo materno o utero), e per individuare alcune infezioni. Questo viene fatto con l’inserimento di una piccola spatola o bastoncino per ottenere cellule, che vengono inviate al laboratorio per essere esaminarle.

 

4. Esame del seno

Un esame del seno é un esame di routine in una visita ginecologica completa.

E ‘importante che il ginecologo individui crescite anomale come noduli, fibroadenomi o mastopatia fibrocistica.

 

5. Ecografia pelvica

Nell’esame ecografico si valuterà la grandezza delle ovaie. Il numero dei follicoli ovarici presenti e la grandezza di ciascuno di essi.Inoltre si prenderá nota della dimensione uterina, forma e posizione e la misura dell’endometrio.

Inoltre si controlla se ci sono fibromi o cisti e la possibilità di un trattamento se impediscono lo sviluppo di una gravidanza.

 

6. Analisi ormonale

Per conoscere la funzionalità e la qualità delle ovaie è necessario effettuare alla paziente le analisi del sangue di vari valori ormonali:
FSH, LH, Estradiolo, Prolattina, Progesterone, TSH, AMH … ecc. Queste analisi ci daranno le informazioni della funzionalità ovarica e la strategia da seguire per la terapia ed i medicinali da usare nel corso del trattamento.

Diseño web: Limón Publicidad